Mihajlovic: con la Sampdoria serve tanta concentrazione

Dopo due sconfitte consecutive, domani alle 12.30 al Dall’Ara il Bologna vuole cercare di ritrovare la strada giusta contro la Sampdoria, avanti di quattro punti al Bologna per la lotta alla parte sinistra della classifica. Alla vigilia il tecnico chiede concentrazione: “Pensiamo di partita in partita, il campionato è ancora lungo. Penso che le prossime due sfide siano alla nostra portata ma dobbiamo sempre restare concentrati. Anche se le vincessimo non saremmo salvi. Cercheremo di fare il meglio possibile. Pensiamo alla Samp che sarà gara dura, ma se mettiamo in campo il nostro atteggiamento possiamo fare bene.n Hanno soluzioni di qualità e possono cambiare tanti moduli in corso, ma devo dire che ci siamo preparati bene al di là della loro forza. Cerco sempre di lavorare sulla mia squadra, su quello che dobbiamo fare noi e meno sull’avversario”. nA proposito dei singoli sembrano superati i problemi dei vari: Dijks, Tomiyasu e Soumaoro? “Si sono allenati tutti e sono recuperati, ma vediamo oggi l’ultimo allenamento. Dovrebbero essere disponibili”, mentre non si sbilancia su Barrow: “Può giocare esterno, prima punta o anche andare in panchina”. Ieri ha fattoi capolino a Casteldebole anche Julio Velasco: “Ho avuto la grande fortuna di conoscerlo alla Lazio, è un uomo di sport e che sa esprimere grandi concetti su sport e vita. Mi ha impressionato per quello che dice e come lo dice. Per me è sempre un piacere ascoltarlo e l’ho chiamato. I ragazzi erano contenti e incuriositi dalle sue parole e da come le ha pronunciate. Gli ho spiegato cosa vogliamo migliorare e lui ha parlato molto del ruolo dell’allenatore, che è colui che cerca sempre di tirare fuori il massimo dalla squadra, di tenerla sotto pressione e con la tensione giusta, poi però passa da rompi scatole. Io e lui pensiamo che se un allenatore sta addosso a un giocatore è perché ci crede e io cerco di stare addosso ai miei nei momenti che ritengo opportuni”. Infine il futuro: Fenucci lo ha indicato come parte fondamentale del progetto, ma il tecnico non si è sbilanciato: “Penso al presente e alla partita di domani, sono concentrato sul finale di campionato e lo vogliamo fare bene. Ci sarà tempo per parlare di tutto, le sue parole mi fanno piacere ma io devo essere concentrato su domani”. Alcune voci davano Ferrero interessato a lui: “E’ un amico, lo sento spesso e mi è venuto a trovare in ospedale. Anzi, faccio gli auguri anche a Morandi che ho chiamato ieri e sta meglio, ricordo che una volta sono venuti entrambi a trovarmi e sembravano i vecchietti del Muppet Show”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *