Mihajlovic: con Saputo incontro molto positivo. Se avessi un’offerta? I soldi non sono tutto

La conferenza di Sinisa Mihajlovic pre Atalanta è stata soprattutto il momento di conoscere come è andato il colloquio con il presidente Saputo avvenuto giovedì mattina. “L’incontro è andato bene – ha detto il tecnico – Saputo è ambizioso quanto me ma sappiamo che ci sono le difficoltà economiche dovute alla pandemia, le possibili cessioni, i riscatti da pagare come Barrow e Soumaoro e gli acquisti. Ci riaggiorneremo. So quello che serve per stare a sinistra, l’ideale sarebbe tenere i migliori e aggiungere punta e difensore centrale ma entrambe le cose non si riusciranno a fare. Tengo comunque a precisare che tra me e il Bologna non ci sarà mai nessun problema. Ho due anni di contratto e sto bene a Bologna – ha detto Mihajlovic riguardo al suo futuro – Mancano sei partite e sono concentrato su quello ma qualsiasi cosa succederà ci sarà massimo rispetto delle parti. Se dovesse arrivare un’offerta? La valuterò ma ora non ci penso e se mi chiamasse una big senza progetto lascerei perdere. Per fortuna dopo 30 anni di calcio i soldi non sono la priorità”.

Poi è arrivata l’analisi sulla partita partendo dalle assenze: “Mancano Dijks e Tomiyasu e abbiamo convocato due ragazzi della Primavera. Antov non l’ho messo col Toro? E’ la dimostrazione che ogni tanto dico le cose con ironia. Guardiola dice che è meglio andare dal dentista che affrontare l’Atalanta? Io sulla poltrona del dentista mi addormento, per me non è un problema. Andremo a Bergamo sempre con la nostra mentalità, non ci adattiamo mai all’avversario. Dispiace per le assenze ma so che chi giocherà farà bene e metterò la formazione sulla base di chi avrò a disposizione. Chi giocherà a destra? Nelle ultime due partite Orsolini ha fatto bene e in generale deve essere più concentrato durante tutto l’arco della partita – ha concluso Mihajlovic – mentre Skov Olsen mi dà qualcosa in più come corsa e può fare tutta la fascia, quindi se dovessi cambiare modulo a partita in corso avrei più garanzie. Per me sono entrambi titolari e purtroppo è difficile farli giocare assieme”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.