Minore ferito da una coltellata in un centro di accoglienza

Ancora un coltello usato “in modo disinvolto” durante una stupida lite tra giovani. Questa volta il protagonista è un ragazzo di 17 anni, ospite di una struttura di accoglienza per minori non accompagnati: è ritenuto responsabile dai Carabinieri e dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di porto abusivo di armi e lesioni personali aggravate, nei confronti. Il minore avrebbe ferito un altro ospite, anch’egli minorenne nel pomeriggio di sabato. Quando uno degli educatori della struttura, richiamato dalle urla che provenivano da un corridoio delle camerate, si è accorto che un ragazzo aveva la mano sinistra sanguinante, a causa di ferita da arma da taglio. Secondo quanto ricostruito, la discussione tra i due era nata per l’uso del bagno. Il 17enne indagato avrebbe preso a quel punto un coltello dalla sua stanza e si sarebbe scagliato contro il coetaneo. Nonostante la perquisizione, la lama non è stata recuperata. Il 17enne ha detto ai carabinieri di essersene disfatto gettandolo nel WC. Il ferito è stato trasportato presso l’ospedale di Bazzano e dimesso con una prognosi di 12 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.