Modena: arrestati dieci professionisti

Un’organizzazione che, pilotando i fallimenti, faceva diventare le imprese delle scatole vuote, dirottando all’estero i soldi dei creditori. Dieci persone sono state arrestate dalla polizia di Modena, su ordinanza del Gip, per bancarotta fraudolenta, riciclaggio, auto-riciclaggio, falso in atti pubblici ed attestazioni e sottrazione fraudolenta al pagamento di imposte. Sarebbero coinvolti avvocati, commercialisti, un notaio e un ingegnere che, con alcuni prestanome, presentavano proposte di concordato strumentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *