Modena, Holostem: il centro d’eccellenza a rischio chiusura

“Holostem non deve chiudere: va salvata, punto. Siamo in contatto costante con il ministero delle Imprese e del Made in Italy per sollecitare e definire una soluzione credibile. Le prossime ore sono cruciali per evitare un danno irreparabile”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Vincenzo Colla, che si schierano con l’azienda biotecnologica modenese, spin-off del Centro di medicina rigenerativa ‘Stefano Ferrari’ dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e il suo fondatore, il professor Michele De Luca, che in queste ore ha rilanciato l’appello al ministro Adolfo Urso per scongiurare la chiusura.

“Vanno mantenute sia l’attività di ricerca, basata sulle cellule staminali, sia quella di terapia, a favore dei bambini farfalla, vittime di una malattia rara della pelle. Piccoli che insieme alle loro famiglie non possono essere abbandonati a se stessi e, allo stesso tempo, una eccellenza in campo medico e scientifico presente nel nostro territorio che deve essere valorizzata, a vantaggio di tutto il Paese”, proseguono Bonaccini e Colla.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *