‘Ndragheta: arrestato in Spagna il boss Domenico Paviglianiti

Negli anni ’80 e ’90 era definito il “Il boss dei boss”. Domenico Paviglianiti, 60 anni, latitante di ‘Ndrangheta è stato arrestato dai carabinieri di Bologna e dalla polizia spagnola a Madrid. Nell’ottobre di due anni fa era tornato in libertà in base ad un calcolo della pena sbagliato, aveva lasciato l’Italia e trovato rifugio in Spagna approfittando di una fitta serie di relazioni che aveva consolidato nel Paese grazie alla gestione di una serie di traffici illeciti.

Dal 21 gennaio scorso era era destinatario di un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti per 11 anni, 8 mesi e 15 giorni, emesso il 21 gennaio dalla Procura di Bologna per i reati di associazione di tipo mafioso, omicidio e associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Era stata proprio la procura di Bologna a presentare ricorso in Cassazione dopo aver rilevato l’errore nel calcolo della pena. Dopo averlo arrestato, gli investigatori hanno trovato a Paviglianiti documenti portoghesi falsi, 6 telefoni cellulari e quasi 6.000 euro in contanti.

Le indagini si sono svolte in collaborazione con Eurojust e in stretto raccordo col servizio di cooperazione internazionale di polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *