Omicidio Fabbri, Barbieri confessa l’omicidio. Nanni:”volevo solo spaventarla”

Pierluigi Barbieri ha ammesso l’omicidio di Ilenia Fabbri, la 46enne uccisa con un taglio alla gola lo scorso 6 febbraio nel suo appartamento di via Corbara a Faenza, nel Ravennate. La confessione è arrivata durante interrogatorio di garanzia che si è tenuto questa mattina. Barbieri soprannominato “lo Zingaro”, 53 anni, nato a Cervia e da tempo domiciliato a Reggio Emilia, davanti al Gip Corrado Schiaretti e al Pm Angela Scorza ha risposto a tutte le domande fornendo una piena ammissione dei fatti. L’uomo ha dichiarato anche che gli erano stati promessi 20 mila euro e un’auto per il delitto, mentre i 2.200 euro in contanti sequestrati nel suo appartamento al momento dell’arresto non avrebbero avuto alcuna relazione con quanto accaduto. 

Barbieri e Claudio Nanni, l’ex marito di Ilenia Fabbri erano stati arrestati giovedì scorso con l’accusa di omicidio volontario aggravato. Nanni, accusato di essere il mandante dell’omicidio è invece stato sentito nel pomeriggio e ha dato una versione diversa dei fatti. Ha ammesso di avere fornito le chiavi del garage a Barbieri ma di averlo incaricato solo di far paura all’ex moglie che gli continuava a chiedere soldi e non di ucciderla. Nanni ha poi precisato di avere dato all’uomo circa 2.000 euro per fare quanto pattuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.