Omicidio Fabbri, l’ex marito avrebbe spiato la donna con GPS e microcamere

L’ex marito di Ilenia Fabbri, la 46enne uccisa lo scorso 6 febbraio scorso nella sua casa di Faenza (Ravenna), dopo la separazione aveva iniziato a sorvegliare la donna con Gps nascosti sull’auto e perfino con microcamere piazzate nell’armadio di casa. E’ quanto è emerso dalle deposizioni rese nell’udienza di oggi del processo in Corte d’Assise a Ravenna, che vede imputati il 54enne meccanico faentino Claudio Nanni, ex consorte della vittima indicato dall’accusa quale mandante dell’omicidio, e il 53enne Pierluigi Barbieri, reo confesso del delitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *