Operazione “Troll”: sgominata banda di spacciatori

L’hanno chiamata operazione “Troll” dal nome di colui che era a capo di una banda di spacciatori di droga che agiva nel bolognese. 17 ragazzi di età compresa tra i 20 e i 29 anni, tutti italiani, tranne un russo e un moldavo, sono stati indagati a vario titolo per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Grazie alle indagini condotte dai carabinieri di San Lazzaro di Savena, si era arrivati ad un bolognese di 26 anni, soprannominato “Troll” che utilizzava insieme alla banda, un appartamento in via Giuseppe Massarenti e un garage in via Mazzini per confezionare la droga e vederla agli studenti delle scuole superiori e a quelli universitari. Gli affari andavano talmente bene che il bolognese reinvestiva nelle criptovalute, per riciclare e ripulire il denaro. Durante le indagini sono stati arrestati dieci soggetti, sequestrati circa 5 kg di sostanze stupefacenti, una quindicina di piante di marijuana e migliaia di euro in contanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.