Pasqua: gli chef bolognesi cucinano per Philip Morris

La ristoassociazione Tour-tlen ha presentato la collaborazione con Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna per la preparazione di oltre 1.500 box contenenti il pranzo pasquale per due persone. 

Il progetto pone l’accento sulla possibilità di consumare comodamente il pranzo di Pasqua realizzato dai ristoratori direttamente a casa propria.

I box saranno consegnati a tutti i dipendenti Philip Morris Manufacturing & Technology Bologna all’uscita dai  turni di lavoro nelle sedi di Crespellano e Zola Predosa.

Le persone che invece sono in smartworking riceveranno il box direttamente a casa, così che non debbano recarsi appositamente in azienda per ritirarlo.

In rappresentanza dei ristoratori, la chef stellata Aurora Mazzuchelli ha dichiarato: “Una splendida iniziativa. Sono felice di questa sinergia tra una multinazionale importante come il gruppo Philip Morris, così attenta verso i suoi dipendenti e la nostra Associazione che ha avuto così l’opportunità, nonostante le restrizioni del momento, di essere presente sulle tavole di molte famiglie in questi giorni di festa”.

Un giudizio positivo è stato espresso anche dal Maestro Pasticcere Gino Fabbri, socio onorario dell’Associazione, che si occupa della realizzazione del dolce all’interno della box: “Per il secondo anno sarà una Pasqua anomala che ci dà la possibilità di gustare a casa un pranzo di primissima qualità, come fossimo al ristorante. Ho pensato di proporre la torta di riso, per la sua tradizione, perché è una torta tipicamente bolognese con aromi, profumi e gusti della nostra terra dei quali non ci stanchiamo mai.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *