Po: siccità in attenuazione in Emilia-Romagna

La siccità divide in due la Pianura Padana: la situazione risulta ancora molto difficile in Lombardia e Piemonte, mentre si attenua nelle altre regioni. È la conclusione della seduta odierna dell’Osservatorio permanente sugli utilizzi idrici che si è riunito nella sede dell’Autorità distrettuale del fiume Po-MiTE.

Nella zona del Delta del Po resta stabile la risalita delle acque salmastre, col cuneo salino che resta presente a una distanza di 20-23 chilometri dalla linea della costa. Le precipitazioni di fine agosto-inizio settembre, disomogenee sul territorio, hanno contribuito a una ripresa dei livelli delle portate del Po che però restano comunque sotto la media storica di periodo.

“Lo scenario rimane di siccità elevata – ha spiegato Alessandro Bratti, segretario generale AdbPo-MiTe – anche se, soprattutto la regione Emilia-Romagna, ha comunque beneficiato delle ultime precipitazioni. Questa situazione ci impone di tenere alta la guardia e per queste ragioni abbiamo fissato la prossima riunione dell’Osservatorio per il giorno 21 settembre e confermato al contempo le misure di utilizzo idrico in linea con quelle già adottate nelle precedenti sedute dell’Osservatorio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.