Polvere sospetta ad un giudice a Bologna

Si è concluso poco prima delle 16 ed è durato circa due ore l’intervento di bonifica in via D’Azeglio dopo che una busta con polvere sospetta è stata portata in tribunale e diretta a un giudice della sezione penale. Da quanto trapela, conteneva anche una lunga lettera, non a carattere minatorio, e il mittente sarebbe un ex imputato condannato circa un anno e mezzo fa dal giudice per corruzione di minore. La raccomandata, regolarmente spedita, è stata aperta dallo stesso giudice che dopo averla appoggiata sulla scrivania si è accorto che perdeva una polverina bianca.

Al lavoro le tute bianche i carabinieri della Scientifica con i vigili del fuoco hanno bonificato l’ufficio e parte del primo piano del tribunale. Nel polo penale di via D’Azeglio, rimasto regolarmente aperto, sono presenti anche artificieri, scientifica e un’ambulanza del 118.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.