Sacerdote porta pacco per detenuto a Ferrara con dentro hashish e un telefono, denunciato

Un sacerdote di 70 anni, assistente spirituale del carcere di Ferrara, è stato denunciato a piede libero perché all’interno di un pacco che aveva portato ad un detenuto all’interno della struttura sono stati trovati 40 grammi di hashish e un microtelefono cellulare nascosti all’interno di prodotti per l’igiene personale. La vicenda è stata riportata dal quotidiano “La Nuova Ferrara”. Il sacerdote ha sostenuto di non sapere nulla della droga e del telefono. Un’ipotesi che potrebbe essere plausibile dal momento che il parroco è spesso di supporto all’esterno alle famiglie dei detenuti. Qualcuno potrebbe avere approfittato di lui e del suo ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.