Salute: a Scandiano una nuova casa di comunità

È stato avviato nei giorni scorsi il cantiere per la realizzazione della prima Casa della Comunità del Distretto sanitario di Scandiano. L’intervento vede la ristrutturazione dei locali al piano terra dell’edificio che ospita gli uffici distrettuali (ex sede Croce Rossa) in via Pistoni e Blosi.

Nella giornata di ieri il Sindaco di Scandiano Matteo Nasciuti e il Direttore del Distretto Marco Ferri hanno fatto visita alla sede.

Il progetto è finanziato con i fondi del PNRR per un importo complessivo di circa € 390.000 e comporta la realizzazione di ambulatori medici e infermieristici, di sportelli di accettazione e sale d’attesa. Il loro completamento è stimato in circa 5 mesi, salvo imprevisti.

Gli ambulatori sono destinati ai Medici di Medicina Generale di Scandiano e al personale infermieristico e amministrativo che fa capo alle medicine di gruppo esistenti, oltre che al servizio di prenotazione MediCUP e ad altri servizi aziendali.

La nuova realizzazione, che si accompagna ad altre riorganizzazioni di spazi interni aziendali, tende a favorire il più stretto contatto tra professionisti della medicina generale in rete tra loro, oltre che la sinergia con i servizi ospedalieri e territoriali dell’azienda sanitaria.

Dal punto di vista logistico sarà vantaggiosa la prossimità con l’ospedale e la compresenza, nello stesso edificio della Casa della Comunità, dei servizi di continuità assistenziale, infermieristico, sociale per gli anziani e dello staff amministrativo del Dipartimento di Cure Primarie.

Collegati alla Casa della Comunità sono, inoltre, i preesistenti servizi di Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza e del Dipartimento di Sanità Pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *