Saman: il padre a giudizio il 31 gennaio

Il giudice di Islamabad deciderà probabilmente il 31 gennaio sulle istanze di rilascio su cauzione e sull’inutilizzabilità della documentazione presente nel fascicolo, avanzate dal difensore di Shabbar Abbas.

E’ questo l’esito dell’udienza per l’estradizione del padre di Saman, arrestato in Pakistan il 15 novembre e accusato dalla Procura di Reggio Emilia e dai carabinieri di aver ucciso la figlia 18enne insieme ad altri quattro familiari, il 30 aprile 2021 a Novellara.

L’avvocato pachistano avrebbe eccepito che gli atti emessi da altre corti o giurisdizioni dovrebbero essere prodotti in originale e non in copia, mentre il pubblico ministero ha chiesto un termine per esaminare l’istanza. Il funzionario del ministero che ha istruito il fascicolo per l’estradizione, chiesta dall’Italia, ha invece confermato la correttezza della documentazione agli atti. Il giudice ha rinviato la decisione al 31 gennaio.

A margine dell’udienza, l’ufficiale di collegamento ha detto al pubblico ministero e al funzionario del ministero che, se necessario, eventuali integrazioni potranno essere prodotte dalle autorità italiane su richiesta di quelle pakistane.
(ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *