Sanità: ecco l’assistenza sanitaria personalizzata

Un percorso di cura e assistenza in grado di considerare il profilo biologicodel paziente, ma anche la sua dimensione personale, sociale e culturale. È quello a cui guarda PRECISEU, acronimo di “PeRsonalised medicine Empowerment Connecting Innovation ecoSystems across Europe”, uno dei progetti vincitori nell’ambito dell’iniziativa Regional Innovation Valleys.

Un progetto di assistenza sanitaria personalizzata, dunque, per cui la Regione Emilia-Romagna, in qualità di partner, investirà circa 2 milioni di euro; il 50% sarà finanziato dalle risorse Horizon Europe. Circa un milione di euro verrà utilizzato per la realizzazione dei bandi a cascata previsti nel finanziamento e destinati a favorire attività di ricerca collaborativa che coinvolgano imprese e centri di ricerca, pubblici e privati, dell’Emilia-Romagna.

La Commissione Europea ha approvato i progetti candidati all’interno dell’iniziativa Regional Innovation Valleys, una delle azioni specifiche previste nella “Nuova Agenda europea per l’Innovazione” che si propone di supportare l’Europa nella sfida dell’innovazione e dello sviluppo di start-up ad alta tecnologia.

Tra i progetti vincitori c’è appunto PRECISEU, che avrà una durata di cinque anni e si pone come obiettivo generale di aumentare l’efficienza dei sistemi di innovazione, interregionali e transregionali, rafforzando collaborazione e risorse condivise, in modo da consentire lo sviluppo di iniziative che facilitino la trasformazione dei sistemi sanitari verso il modello/paradigma di medicina e assistenza personalizzata.

L’obiettivo primario di PRECISEU è quello di contribuire al miglioramento dell’assistenza sanitaria e alla riduzione delle disuguaglianze sanitarie in Europa, rese più evidenti dopo l’ondata pandemica del Covid, offrendo sostegno all’innovazione deep-tech correlata alla medicina di precisione nei diversi sistemi. Il tutto trasferendo pratiche e soluzioni da regione a regione, e ampliando le innovazioni sanitarie ad alta tecnologia sulla base di medicinali per terapie avanzate e dati sanitari.

Il progetto è stato candidato da un raggruppamento di 24 partner, tra cui Art-ER, Clust-ER Health, Regioni e aziende spagnole, belghe, tedesche, svedesi, olandesi, rumene. Tra i partner del consorzio PRECISEU c’è anche una Regione ucraina, Rivne, rappresentata dal Rivne Medical Cluster.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *