Sanitari no vax: il Tar rimanda la decisione

Nessuno stop da parte del Tribunale amministrativo regionale dell’Emilia-Romagna ai procedimenti di sospensione avviati dalle Ausl nei confronti del personale sanitario non vaccinato: il Tar, infatti, non ha sospeso nulla ma, su richiesta di dilazione proposta dai ricorrenti, si è limitato a rinviare l’esame della questione all’udienza di merito, che peraltro non è ancora stata fissata. Pertanto, i procedimenti avviati dalle Aziende sanitarie dell’Emilia-Romagna per ottemperare all’obbligo vaccinale dei sanitari previsto dalla legge nazionale sono oggi pienamente efficaci ed operativi. In stallo invece l’obbligatorietà del vaccino per i lavoratori, previsto dal mese di settembre, mentre per quanto riguarda il personale scolastico entro 24 ore il Presidente del Consiglio Mario Draghi prenderà una decisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *