Sfonda il cancello e accoltella il vicino, arrestato

Un banale litigio fra vicini ha rischiato di trasformarsi in tragedia questa mattina alle 11 a Bibbiano, in provincia di Reggio Emilia. I carabinieri hanno arrestato per tentato omicidio un quarantanovenne siciliano che ha accoltellato il vicino, un trentasettenne moldavo.

A scatenare la furia dell’uomo la lite che il vicino aveva avuto poco prima con la sua compagna cinquantenne dopo che la donna la sera prima aveva discusso con la moglie del vicino perché i figli della coppia disturbavano. La donna, sentendosi minacciata dal trentasettenne, ha chiamato il compagno che, rientrato dal lavoro, ha sfondato con l’auto il cancello della casa del vicino e l’ha colpito con un coltello a serramanico da 10 cm.

L’intervento dei carabinieri ha fermato il siciliano che, dopo la ricostruzione dei fatti, è stato arrestato per tentato omicidio. Il ferito, raggiunto da due coltellate al braccio e al torace è stato invece trasportato d’urgenza all’ospedale Santa Maria Nuova di Reggio. Non si trova in pericolo di vita.

I militari hanno sequestrato il coltello usato per il ferimento. La perquisizione nella casa del siciliano ha poi permesso di trovare nel sottotetto una piccola coltivazione di marijuana. I carabinieri, hanno sequestrato le piante, circa una trentina, assieme a 3 etti di sostanza già essiccata e agli strumenti con cui erano stati allestiti la serra e il reparto di essiccazione. Anche la cinquantenne è stata arrestata e ora si trova ai domiciliari per coltivazione di sostanze stupefacenti in concorso col compagno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *