Spacciava vicino ad una scuola a Bologna, arrestato

Chiamavano i numeri del loro fornitore per ordinare hashish o cocaina ma si sono trovati i carabinieri dall’altro capo del telefono. E’ successo a Bologna, dove i militari del nucleo radiomobile hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti un quarantanovenne tunisino.

L’uomo, senza fissa dimora, con precedenti di polizia e sottoposto all’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria per lo stesso reato è stato bloccato poco lontano da una scuola in via Beroaldo, alla periferia nord-est della città.

A segnalare il quarantanovenne ai carabinieri un cittadino del posto che, da una finestra aveva notato l’attività di spaccio e che lo ha descritto loro in maniera dettagliata permettendo ai militari di intervenire a colpo sicuro.

Durante la perquisizione personale sono state recuperate di alcune dosi di hashish e cocaina, 160 euro in contanti e due smartphone che, spiegano i militari, squillavano continuamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *