Sperpera 5.000 euro in due giorni: genitori su tutte le furie

Una richiesta d’aiuto arrivata nel cuore della notte ai carabinieri di Bologna. “Aiuto, stanno buttando giù la porta!” la voce è di un ragazzo svegliato dai colpi sferrati all’ingresso dell’abitazione. I militari sono subito intervenuti e una volta giunti sul posto hanno verificato che i malintenzionati erano i genitori della sua fidanzata. Ricostruendo la vicenda, i carabinieri hanno scoperto che i genitori erano partiti dalla Puglia per venire a Bologna a fare una “lavata di testa” alla figlia trentenne che, destinataria di una liquidazione per un sinistro stradale, era salita in Emilia Romagna per festeggiare col fidanzato, sperperando 5.000 euro in due giorni al punto che dall’istituto di credito era partito un “Alert” che aveva avvisato la famiglia. La situazione è stata riportata alla calma dai militari che hanno identificato le parti, il richiedente, la sua fidanzata e i genitori di quest’ultima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *