Tamponi rapidi: stop al “fai da te”

Stop “al fai da te” in farmacia. Il tampone rapido deve essere effettuato direttamente dal farmacista e non dalla persona che si sottopone all’esame. È quanto afferma un’ordinanza del Consiglio di Stato che si è espresso sulla richiesta di legittimità dell’accordo stipulato lo scorso 11 dicembre tra la Regione Emilia-Romagna e le farmacie per l’esecuzione dei test rapidi. Secondo i biologi l’esecuzione del tampone non rientra nelle competenze dei farmacisti, anche se, ammettono, il prelievo del campione effettuato dal paziente, seppur sotto la vigilanza del farmacista, non garantisce una sua corretta esecuzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *