Trail: l’Ultra-Trail Via degli Dei rimandata al 2022

Il piano si sicurezza redatto da azienda specializzata definito dagli esperti di livello “Gold”, la classificazione del C.O.N.I. di “gara di interesse nazionale”, l’applicazione del protocollo sanitario richiesto da ITRA (International Trail Running Association) , si infrangono contro il colore dei territori che ospitano il passaggio dei concorrenti. L’Emilia-Romagna con “Rt” salito a 1,34 è zona “rossa”, la Toscana con 1,20 è ” arancione”. Dati negativi e con previsioni di crescita esponenziale che di fatto impediscono lo svolgimento di qualsiasi gara ivi compresa la 4a edizione del’ Ultra-Trail® Via degli Dei, corsa a piedi competitiva in ambiente naturale di 125 chilometri da Bologna a Fiesole, terza edizione della Flaminia Militare Trail di 55 chilometri da Monte di Fò e seconda edizione da Monte Senario Trail di 32 chilometri in programma dal 16 al 18 aprile prossimo , spostata al 2022 “L’aggravarsi dell’emergenza pandemica – afferma Riccardo Cavara presidente Associazione Sportiva Dilettantistica Ultra Trail Via degli Dei di Monterenzio (BO) organizzatrice della gara – e nella impossibilità di conoscere oggi la situazione dopo il 6 aprile, ci costringe a posticipare nuovamente la gara all’anno prossimo. Decisione assunta quali convinti sostenitori del principio etico che mette al primo posto la salute degli atleti e dei volontari. In secondo ordine alcuni ostacoli impedirebbero il regolare svolgimento del trail. Fra questi – precisa – l’assegnazione dei diversi colori che potrebbe avvenire dopo il 6 aprile. Caso già avvenuto nel ciclismo all’ultima edizione del Giro d’Italia dove le autorità francesi hanno vietato alla carovana rosa il transito sul loro territorio. Per questi motivi abbiamo deciso di spostare l’evento che a oggi aveva raggiunto il record di iscritti con quasi 700 concorrenti. Per rispetto agli atleti che avevano già dato la loro adesione e rendere meno amara la nostra decisione nei loro confronti – dichiara – abbiamo riservato la possibilità di recuperare la quota di iscrizione nella misura del’’80 per cento anziché il 50% come previsto dal regolamento in caso di gara annullata per cause indipendenti dalla nostra volontà. Inoltre – conclude – per coloro che decideranno di confermare l’iscrizione per il 2022 manterremo inalterata la quota senza eventuali aumenti e assegneremo un voucher sconto per partecipare in ottobre al “Celtic Trail” di Monterenzio in attesa di riportarli a correre lungo la Via degli Dei l’anno prossimo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *