Trovato a Monghidoro il ventenne scomparso a Torino 2 mesi fa

E’ finita con un sospiro di sollievo, a Monghidoro nel Bolognese, la vicenda della scomparsa del ventenne della Guinea sofferente di disagio psichico sparito lo scorso 14 marzo a Torino.

Il ragazzo, beneficiario di protezione collaterale, si era allontanato senza cellulare e senza documenti dopo essere stato in questura a ritirare un atto. Il fatto che non avesse più dato notizie di sé aveva allarmato i volontari e gli operatori che si occupavano di lui che con un esposto avevano chiesto alla magistratura di far luce sulla vicenda di cui si era occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto?”.

Tutto però si è risolto questa mattina quando la centrale operativa dei carabinieri di Bologna è stata allertata del fatto che sull’autobus della linea Bologna-Monghidoro c’era una persona indicata come sospetta che non voleva scendere nonostante il mezzo fosse arrivato a fine corsa. Arrivati sul posto, i militar, si sono resi conto che avevano davanti li giovane scomparso.

Dopo averlo tranquillizzato, il ragazzo mostrando il biglietto che aveva acquistato, ha spiegato loro di essere diretto a Catania senza essersi accorto che il mezzo su cui viaggiava aveva come capolinea l’appennino bolognese.

I carabinieri hanno quindi chiamato il 118 e il giovane è stato ricoverato in un a struttura sanitaria per accertamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *