Uccise la compagna nel 2019: arrestato dai carabinieri

L’ennesimo femminicidio. Kristina Gallo, 30 anni, trovata morta nel suo appartamento di Bologna nel marzo del 2019 è stata uccisa. Dai primi accertamenti, sembrava si trattasse di morte naturale ma le indagini dei carabinieri hanno ricostruito una relazione burrascosa con il compagno, testimoniata anche da amiche e colleghi di lei.

L’uomo, 44 anni, a distanza di più di tre anni è stato arrestato per omicidio aggravato dal fatto di aver commesso stalking nei confronti della vittima. Il cadavere, nudo, fu trovato dal fratello della ragazza nella casa dove giaceva da giorni in compagnia del suo rottweiler. La ragazza era morta per asfissia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.