Una qualifica per diventare ‘sfoglini’

‘Sfoglina’ e ‘sfoglino’, le persone dedite alla preparazione della pasta stesa a mano col mattarello,potrebbero diventare presto figure professionali qualificate, accedendo a una specifica attività formativa. A fare la proposta il consigliere emiliano romagnolo del Pd, Antonio Mumolo, con una risoluzione approvata dalla commissione Cultura.

“Fra le qualifiche regionali – ha spiegato Mumolo – manca la figura professionale specifica di sfoglina e di sfoglino e vogliamo che abbiano un adeguato riconoscimento. Esistono corsi per imparare a preparare la sfoglia che, seppur ben strutturati e meritevoli di apprezzamento, non danno garanzie ai fini della certificazione delle competenze per essere assunti in attività di ristorazione, nei negozi artigianali di sfoglia e per svolgere attività imprenditoriale in proprio”.

La proposta ha ottenuto il plauso della consigliera leghista Valentina Stragliati: “Valutiamo la proposta positiva e di buon senso, poiché offre la possibilità di conseguire una qualifica che incarna gli antichi mestieri e valorizza le tradizioni gastronomiche della nostra regione, apprezzate in tutto il mondo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *